I gioielli in argento

anelli argento3
anelli argento1
anelli argento2

Per noi la pietra è l’anima maschile del gioiello, in quanto inalterabile, dura, alla ricerca della luce, mentre il metallo ne è l’anima femminile perché duttile, si lega alla pietra e al dito, racconta la storia… In quest’ottica, l’argento è più “femminile” dell’oro, in quanto legato più alla Luna che al Sole.

L’argento, anche se lo si usa quasi puro al 925‰, è molto più leggero dell’oro e del platino. Si possono quindi creare vere e proprie sculture, senza problemi di portabilità. Talvolta, gli oggetti in argento vengono rodiati, per preservarne la lucentezza, e dare un aspetto che ricorda quello del cosiddetto “oro bianco”. Noi siamo contrari a questa pratica. L’argento imbrunisce col tempo, ma è batteriosatico. Anche se scurisce un po’, quello non è sporco, ma una caratteristica del metallo, un aspetto della sua personalità, al quale non intendiamo rinunciare.

Il primo anello è un albero che sorregge una sfera. Il più famoso albero con sfera è quello del Giardino dell’Eden, e la sfera era una mela… In tutte le tradizioni sia l’albero, sia la sfera, sono simboli carichi di significati archetipi profondi e istintivi.
Rami d’argento e sfere di pietra.

Sembra un buon inizio.


ciondoli argento1

Share