Perché le pietre preziose?

perche le pietre preziose doppio

Paolo Severi

PERCHÉ LE PIETRE PREZIOSE?

. . .  Percepire la musica delle pietre
E, su quel ritmo, danzare.

Gli dei erano gelosi degli uomini: Brahama li aveva creati più potenti di loro, con la capacità e la consapevolezza della morte, dell’amore e del sogno.

Ovviamente, non c’è una sola risposta. Anzi, se ci fosse una sola risposta, le pietre cesserebbero immediatamente di essere preziose. La “preziosità” è una caratteristica “qualitativa”, e quindi non esauribili a parole che, per loro natura, sono più “quantitative”. Ma le parole possono contare fiabe, creare atmosfere, indurre stati d’animo, costruire immagini mentali, accompagnare sogni, così ognuno troverà le sue risposte.

Domande e risposte che si inseguono, si aggrovigliano le une nelle altre, fino a che non si capisce se sono le domande che cercano risposte, o, le risposte, domande. Per scriverlo ho impiegato più di dieci anni e, come quasi tutti i miei lavori, sarà perennemente incompiuto. Forse, è bene così, perché se esistesse una sola risposta a ogni domanda, il nostro bel pianeta sarebbe più arido della luna.  

Perché le Pietre Preziose?
Ori e Gemme Editrice
Prima edizione 2000- 352 pagine
Formato cm 14,5×22

Prezzo: €19,65

Share

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese